Pallone Nike Premier League: il binomio continua

2 Agosto 2019  |  Alessandro La Corte

Passano gli anni, ma il pallone Nike Premier League è sempre una certezza. Scopriamo insieme tutti i segreti dell’edizione 2019/20, che celebra la ventennale collaborazione tra Swoosh e calcio inglese.

Quella tra Nike e Premier League è un matrimonio decisamente felice. Vent’anni fa, infatti, i due colossi convolavano a nozze creando il primo pallone Nike Premier League. Sono trascorsi tanti anni e la boccia è passata dai piedi di campioni leggendari, ma l’aura di leggenda è sempre lì. Pronta a essere celebrata da ogni vero fan dell’old good English Football.

Continuando a favorire uno stile di gioco più veloce, Nike ha proposto un prodotto davvero esclusivo. Il Merlin per il 20 ° anniversario della sua partnership con la Premier League è infatti un sapiente mix tra tecnologia di primo livello e stile impareggiabile.

Il pallone 2019-20 è la prima versione di Nike Merlin prodotta esclusivamente per la Premier League. La grafica modulare distintiva, adornata con colori vivaci, si ispira al dinamismo della lega e alla vibrante cultura dei fan.

Pallone Nike Premier League

“Volevamo progettare una prodottoche illustrasse in modo specifico i tratti del calcio della Premier League”, afferma Kieran Ronan, Nike GM di Global Equipment. “Una palla che appare iper-tecnica e precisa in ogni elemento di costruzione, ma ispirata anche dalla cultura, tipica inglese, di vivere e respirare il calcio della Premier League.”

A livello tecnico

Il prodotto è progettato per dare ai giocatori un vantaggio in più nella costruzione e nella finalizzazione del gioco. Caratteristiche che ben si sposano con un campionato come la Premier, dove ritmo e velocità sono fondamentali.

Un pallone Nike Premier League, quindi, che migliora al 100% le caratteristiche del precedente modello Merlin. Che pure, lo ricordiamo bene, aveva raccolto diversi applausi nelle sue apparizioni nella scorsa stagione.

Nel dettaglio, il nuovo pallone è composto da quattro pannelli termosaldati con che creano un punto di calcio più grande: ciò consentirà una maggiore ampiezza per la battuta, con tutti i benefici connessi del caso.

Le scanalature Nike Aerowtrack sulla palla assicurano un percorso di volo più coerente, facilitando quindi la precisione del calcio. Urban Grip, una versione aggiornata della tecnologia Nike ACC (All Conditions Control) di Nike, consente una maggiore trazione su tutte le superfici e con qualsiasi tempo. Aspetto da non sottovalutare, data la frequenza della pioggia in un campionato come la Premier.

Il design rimarrà quello classico, a 12 pannelli, caratteristica ormai tipica di ogni pallone di alta gamma di Nike. Altri elementi importanti sono il rivestimento testurizzato e la camera d’aria in gomma rinforzata. Il quadro tecnico si chiude con le tipiche scanalature Nike Aerow Trac. Insomma, se non l’aveste capito stiamo parlando di un prodotto di primo livello.

Il nuovo pallone dovrebbe debuttare nel classico momento di apertura della stagione inglese, ovvero il Community Shield tra City e Liverpool.

Non resta che goderci le prodezze che i calciatori riusciranno a realizzare con il nuovo attrezzo del mestiere: in Nike sicuramente si stanno già fregando le mani all’idea.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*