fbpx

Pallone Finale Madrid: da Adidas ecco il pallone della fase calda della Champions

18 Febbraio 2019  |  Alessandro La Corte

Con l’arrivo della fase a eliminazione diretta della Champions, il nuovo pallone Finale Madrid è pronto a far emozionare milioni di appassionati. Il massimo trofeo continentale sarà infatti assegnato nella capitale spagnola: scopriamo insieme i segreti dell’ultima creazione di casa adidas.

Dai, diciamolo francamente. Il nuovo pallone Finale Madrid è solo l’ultimo di una lunga serie. Da quando adidas ha introdotto le stelle, nel 2002, tutta la serie dei palloni Finale ci ha letteralmente rubato il cuore.

E non poteva che essere così. Vuoi per la grafica con le stelle, che ha letteralmente segnato un’epoca. Vuoi per l’accostamento dei colori, sempre, ma veramente sempre, azzeccatissimo. Vuoi per, nelle ultime edizioni, i riferimenti alla città ospitante.

Insomma, non esiste un Finale brutto. Di più: ciascuna di queste edizioni ci ricorda qualcosa, bello o doloroso che sia, dalle prodezze di Inzaghi a Atene, all’esultanza disperata di Robben a Wembley, fino al gol di Leo Messi senza una scarpa. La magia della Champions deve tanto a questo pallone.

Ecco perchè non vedevamo l’ora di scrivere qualche riga sull’ultima versione, il pallone Finale Madrid 2019, da non confondere con quello 2010, tanto caro agli interisti. Come sempre, la città ospitante la fa da padrone, ma in questo caso particolare c’è di più.

Pallone Finale Madrid

E’ infatti lo stadio in cui si disputerà l’atto conclusivo del torneo a prendersi la scena. Inevitabile, dato che Madrid ha un’ambivalenza calcistica molto forte, che ha reso necessario un lavoro più specifico ai grafici di casa adidas.

La grafica

Partiamo, come detto, dall’aspetto più succoso del discorso, ovvero colorazioni e disegni di questo ultimo modello. Il fondo rosso arancio la fa da padrone e, come al solito, il contrasto con le stelle bianche crea un effetto cromatico di prim’ordine.

Pallone Finale Madrid

La grafica, tra le altre cose, ha ricevuto un imput più “bold” dai tecnici di adidas. Un effetto ombra, infatti, campeggia intorno alle stelle e, se possibile, ce le rende ancora più affascinanti. Rimangono ben visibili anche il logo del torneo e la mitica Coppa dalle grandi orecchie, sotto alla quale è presente la dicitura ufficiale di anno e luogo dell’atto finale della manifestazione.

Pallone Finale Madrid

Capitolo a parte per i disegni: lo sfondo rosso, infatti, presenta un richiamo molto forte allo stadio che ospiterà la finale della manifestazione, ovvero il Wanda Metropolitano, casa abituale dell’Atletico. I colchoneros quindi si potranno vantare di una bella celebrazione da parte dell’UEFA. Con la speranza di non vedere, per l’ennesima volta, i rivali cittadini alzare il trofeo, per di più nella loro casa.

Insomma, come per le edizioni precedenti, ancora una volta adidas presenterà un prodotto veramente impeccabile a livello di immagine. Chapeau.

A livello tecnico

Poco da segnalare, invece, a livello tecnico. Rimane quindi la camera d’aria in gomma butilica all’interno e la struttura termosaldata nel livello più esterno. Una formula vincente che, a differenza di altri palloni prodotti anche dalla stessa adidas, ha sempre riscosso l’approvazione totale di portieri, giocatori e allenatori, insomma gli attori principali del palcoscenico.

Pallone Finale Madrid

Rimane anche il leggero effetto grip sulla superficie esterna, in modo da garantire un perfetto contatto con la palla anche in caso di campo bagnato. La chiusura del cerchio è data dall’omologazione a livello PRO da parte di FIFA: anche qui non parliamo esattamente di una novità per quanto riguarda la serie di palloni adidas Finale.

Insomma, avete capito: gli ingredienti ci sono tutti. Ora è tempo che a parlare siano i piedi dei nostri idoli, in modo che anche questo pallone Finale Madrid 2019 resterà scolpito nei nostri ricordi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*