fbpx

Come scegliere la racchetta da padel

Nel padel, come nel tennis, ci sono diversi tipi di racchette in base al livello di gioco: in questa guida cercheremo di darvi alcuni consigli per scegliere la racchetta da padel senza rimanere delusi.

Inanzitutto, prima di scegliere una racchetta da padel, vediamo come è fatta una racchetta per questo nuovo sport che sta impazzando in tutta Italia.

L’impugnatura deve avere una lunghezza massima di 20 cm, larghezza massima 50 mm e spessore massimo 50 mm.

La totalità della struttura, ovvero la testa più l’impugnatura, non possono superare:

  • 45,5 cm di lunghezza
  • 26 cm di larghezza
  • 38 mm di spessore

Non esistono diverse impugnature rispetto alle racchette da tennis che in base alla grandezza della mano possono variare.

La superficie della racchetta deve essere la stessa su entrambi i lati, può essere piatta, liscia o ruvida e deve avere una corda o laccio non elastico da attaccare al polso come protezione contro gli incidenti.

Le racchette con superficie liscia permettono di effettuare colpi piatti, ma anche colpi tagliati con effetto, mentre con una superficie ruvida possiamo dare maggiore rotazione alla palla, però bisogna anche dire che la differenza fra le due superfici è minima e non influisce sul controllo e nella potenza.

Foam o EVA?

Il nucleo è la parte interna della racchetta ed è composto in gomma EVA o FOAM (EVA più diffusa): le gomme all’interno possono avere diverse densità, e più aumenta quest’ultima più il piatto della racchetta risulterà duro.

A livello visivo, possiamo distinguere i due materiali, in quanto la schiuma FOAM si presenta con un aspetto poroso, mentre la gomma EVA ha un aspetto più liscio e compatto.

La FOAM presenta un tatto più morbido, che garantisce un miglior assorbimento delle vibrazioni.

Caratteristica che rende le racchette in FOAM la scelta ideale per giocatori che soffrono di epicondilite.

Altro vantaggio della schiuma FOAM è una miglior uscita di palla , che ci permetterà di restituire la pallina al campo avversario con minor sforzo.

Aspetti negativi: un minor controllo e una vita più corta per la nostra racchetta.

La gomma EVA è attualmente il materiale più utilizzato nella produzione di racchette di padel, in quanto garantisce una maggior durata della racchetta nel tempo.

Il tatto più duro conferisce più potenza ai nostri colpi d’attacco, ma, allo stesso tempo, fa sì che la racchetta perda in uscita di palla sui colpi lenti, dove sarà necessario impegnare più forza rispetto a una pala in FOAM.

Altro aspetto positivo è il maggior controllo del colpo, mentre tra gli aspetti negativi bisogna segnalare la minor capacità di assorbire le vibrazioni.

Peso e tipologia di piatto vanno in base al livello di gioco che abbiamo ora andremo a vedere più nel dettaglio tutti i particolari per scegliere la racchetta da padel.

Pesi e forme

I pesi per una racchetta da donna devono stare fra i 355 e i 370 grammi, ad eccezione di variabili condizioni di costituzione fisica, mentre per l’uomo il peso va dai 370 ai 390 grammi.

Per scegliere la racchetta da padel, dobbiamo anche fare diverse considerazioni in base alla loro forma:

  • Diamante
  • Lacrima
  • Rotonda

La forma rotonda porta maggior controllo dovuta al punto di impatto ed è la forma ideale per un principiante perché da facilità di gioco e controllo.

La forma a diamante ha la parte superiore un po’ più schiacciata e ha un equilibrio più alto cioè il peso della racchetta è distribuito di più sulla parte alta dando più inerzia nei colpi. Sono racchette che danno molta potenza a discapito del controllo quindi adatte a giocatori di livello avanzato o che cerca molta potenza nei colpi.

La forma a lacrima è una via di mezzo fra quella Rotonda e quella a Diamante, quindi ha un bilanciamento minore rispetto quella a diamante ma maggiore rispetto quella tonda.

I materiali che compongono la racchetta che definiscono la durezza e la resistenza sono generalmente al fibra di vetro o di carbonio.

Quest’ultimo è più rigido rispetto alla fibra di vetro quindi permette una minore uscita di palla rispetto alla fibra di vetro.

In conclusione possiamo dire che per una persona alle prime armi può considerare senza sbagliare un acquisto di una racchetta con forma rotonda per prendere ben dimestichezza con il Padel, per poi passare in base alla sue esigenze ad una forma a lacrima o diamante.

Sul nostro sito Sportit.com troverete una vasta gamma di telai tra cui scegliere, per giocare a questo sport sempre più in ascesa.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelline per esprimere il tuo voto

Valutazione 5 / 5. 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*