Canne da trout area economiche e di qualità? Con le nuove Rapture Area si può!

4 Dicembre 2019  |  Redazione Fishing

L’area game, o trout area, è a tutti gli effetti una delle tecniche più praticate in Italia. In questo articolo vi presentiamo le nuove canne da trout area Rapture per la stagione 2019-2010.

Trout area, inizio o non inizio? Molti pescatori, soprattutto spinnisti, si sono posti questa domanda.

Da un lato la trout area affascina perché, se la viviamo come tecnica ricreativa, è semplicissima: una canna, qualche spoon in una borsetta, e un guadino (o un meno ingombrante relaser).

In un mondo in cui tutto corre, in cui il tempo da condividere con la famiglia è sempre meno, poter praticare una tecnica che ci permette di avere sempre la canna in macchina e di muoverci agili è oro.

Dall’altro lato la trout area ha un po’ la nomea di tecnica “da gara”. Molti ragionano così: la trout area ha senso solo se c’è di mezzo una sfida. Che sia una gara vera e propria o una sfida tra amici, non c’è trout area senza un po’ di pressione agonistica.

Questo articolo si rivolge ai primi pescatori. A chi vuole vivere l’area game come una tecnica ricreativa, come un “vado a fare qualche trota la domenica per sentire la canna piegata e rilassarmi un attimo“.

Qui parliamo di canne da trout area economiche per voi che volete iniziare in modo soft, potendo contare su prodotti di qualità, senza spendere una follia.

Rapiti da Rapture

Rapture già da qualche anno produce canne da area game e light spinning. La fortunatissima serie Helexir, un autentico best seller su SportIT, è posseduta da tantissimi pescatori in tutta Italia.

Nell’arco di pochi anni, il marchio dell’italiana Trabucco specializzato nello spinning ha fatto un salto di qualità pazzesco, e le 5 canne che vi proponiamo di seguito sono, per tecnologia, leggerezza, rifiniture e azione in pesca, neanche paragonabili con le canne del passato.

Sono meglio, molto meglio!

5 nuovi modelli da area per il 2020

La prima ve la presentiamo non perché è la più economica (partiamo da appena 44 euro!), ma perché la più sbalorditiva.

La Artiglio Area di Rapture è una canna tuttofare, disponibile in diverse grammature e lunghezze.

Ci permette di fare tutto e, presa in mano, ci fa capire subito che è molto di più di una canna “economica”. L’azione è perfetta, rotonda e, rispetto alle canne da area tradizionali, un pochino più fast.

Ergo, è una canna moderna perfetta per l’uso degli spoon da 0,5 grammi in su.

Iniziare con una canna da trout area con meno di 50 euro oggi si può, e la Artiglio Area è la risposta a questa esigenza.

Dall’attacco l’avrete capito. Non parleremo in tecnichese. Per quello ci sono le schede tecniche di tutte le nuove canne da area Rapture che trovate sul sito SportIT.com.

Qui preferiamo parlare da pescatore a pescatore.

Restiamo nel segmento entry level con una canna appena più costosa, ma che parte sotto alle 50 euro: la Spectra Area.

Che canna è la Spectra? E’ una canna un pochino più tosta della Artiglio, perfetta per l’area nelle cave dove ci sono anche trote di una certa stazza.

Infatti, la trout area non è solo trote Rambo, ma spesso viene vissuta come passatempo alla ricerca di trotoni con attrezzature leggerissime.

Bellissimi, sulle canne Spectra, sono gli anelli monoponte che la alleggeriscono ulteriormente.

In casa Rapture, se diciamo Drone viene sicuramente in mente una canna best seller per la stagione scorsa.

Rapture rifà completamente il look – e il grezzo – a questa sua canna di punta e propone la Drone LTX Area.

La Drone è una canna da impieghi light. Nelle sue versioni disponibili nasce come una canna da microspoon ed esche leggerissime, crank compresi.

Azione rotonda, molto morbida, è una canna che ricalca il passato addolcendo un po’ la piega e assottigliandosi ulteriormente.

E’ una canna che può già essere utilizzata anche in competizione, e ha un prezzo davvero interessante, al di sotto dei 70 euro

L’ultima canna “da area” vera e propria è la Rapture Area Master, che è dedicata a chi vuole un attrezzo di alto livello a un prezzo molto basso.

Con questa canna, il cui prezzo non supera i 90 euro, si può fare veramente di tutto.

Viene definita Area Specialist perché è proprio una canna da prestazione. Azione tipica rotonda da area ma con il giusto nervo per dare velocità all’azione.

Tre versioni di lunghezza, da 5,9 a 6,3 piedi, tutte con la stessa potenza, ovvero 0,4 – 5 grammi.

E’ una canna che non teme l’utilizzo di microspoon ed è perfetta appunto per chi si avvicina alle gare e non vuole spendere un patrimonio.

Una canna “a parte”

Last but not least, l’ultima. La canna più “moderna” in assoluto perché risponde all’esigenza di un filone dell’area molto in voga negli ultimi tempi, quello della pesca “a bottom”.

La canna Drone BTX è una canna da area a tutti gli effetti ma ha il cimino riportato in carbonio pieno.

Questa sua caratteristica è fondamentale per l’impiego per cui è stata pensata: pescare con degli spoon che ricordano bottoni (Aco, Fall Zone, B-Spark, e così via) le trote apatiche sul fondo. Muovendoli come se stessimo usando delle gommine da light game.

La Drone BTX di Rapture è quindi una canna meno “rotonda”, con un’azione più di punta, più rigida nel manico, in grado di sentire le abboccate più leggere delle esche in caduta.

Queste canne, è innegabile, ci hanno colpito davvero. Al di là di essere stilisticamente molto “cool”, sono proprio canne belle, facili da usare, e di qualità, a un prezzo veramente accattivante, che non si trova facilmente sul mercato.

Commenti

  1. Stavo proprio pensando di iniziare la pesca Trout Area e con il vostro articolo ancora di più. Penso che per Natale mi regalerò l’attrezzatura. Grazie

    1. Ciao Luca, grazie per le tue parole!
      La trout area è una tecnica che, se praticata con la giusta voglia e mentalità, è molto divertente.
      E poi iniziare costa davvero poco, con il livello di attrezzatura che abbiamo a disposizione oggi!
      In bocca al lupo per le tue prime pescate ad area!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*