fbpx

Mulinelli Okuma da carpfishing, surf casting e spinning (seconda parte)

Secondo e ultimo appuntamento dedicato ai mulinelli Okuma. Dopo aver visto quelli da carpfishing, qui ci concentriamo sui modelli da surf casting/beach ledgering e da spinning.

Eccoci ancora nel mondo Okuma, a parlare ovviamente di mulinelli. Innanzitutto, se ti sei perso il primo appuntamento, ovvero l’articolo dedicato a Mulinelli Okuma da carpfishing, puoi ritrovarlo sempre nel nostro Blog.

Se, invece, sei un appassionato di pesca in mare o di spinning, o di tecniche in cui si impiegano mulinelli di dimensioni “normali”, questo è l’articolo che fa per te.

Come fatto l’altra volta, partiamo quindi con l’analisi dei mulinelli Okuma appena arrivati a SportIT introducendo prima i mulinelli da spinning, a frizione anteriore, e poi quelli da pesca in mare dalla riva.

Lo stile su tutto

Guardando le foto più sotto, la prima cosa che si nota è indubbiamente il fatto che i mulinelli Okuma sono un filo “appariscenti”. Nel senso buono del termine!

La casa di Taiwan ha infatti curato molto le linee, i particolari e i colori dei suoi mulinelli, rendendoli molto accattivanti. Non è un caso che i due mulinelli Okuma da spinning che vedremo di seguito catturino molto l’occhio di chi li guarda…

OCCHIO ALLO SCORPIO!

Gioco di parole non voluto, ma che calza a pennello: “occhio allo Scorpio” significa che questo mulinellino si fa notare parecchio. Il motivo è il colore viola che lo caratterizza. Nero-grigio, più bordi violetto acceso, ed è subito atmosfera post-moderna!

Insomma, se sei un po’ tamarro dentro, e se ti piacciono le cose appariscenti, questo è un mulinello da guardare con molta attenzione.

E c’è anche la sostanza, perché prendendolo in mano ci rendiamo conto che l’Okuma Scorpio è decisamente piacevole da “girare”. I 5 + 1 cuscinetti a sfere si sentono molto bene quando facciamo girare il rotore e lo mettiamo sotto trazione.

A proposito del rotore: ha una linea bellissima ma è minimal, cioè Okuma ha cercato di togliere il più possibile per ridurre il peso di questo mulinello.

Se ne avvantaggia anche la compattezza: se il taglia 1000 è così piccolo da stare benissimo sulle canne da trout area, da light game e per la trota torrente, il 3000 è comunque molto compatto e può essere ugualmente impiegato negli impegni “light”.

Il corpo del mulinello Scorpio è dotato di un sistema anti-corrosione che lo protegge dall’acqua e lo rende interessante per la pesca in mare.

I pro di questo mulinello sono: il disegno e il colore, il prezzo (siamo sotto i 50 euro), la doppia bobina e la compattezza. Piace anche il grip in gomma che “taglia” la bobina e fa sì che il filo non scivoli sul metallo della bobina stessa.

I contro: l’archetto è un filo grossino, sappiamo che per tanti è un vantaggio, quindi lo mettiamo nei “contro” ma è tutto discutibile…

Per chi è l’Okuma Scorpio? Per chi pratica spinning, sicuramente, Ma anche come mulinello da trota laghetto nelle versioni più light può dare soddisfazioni. Idem in mare, applicandolo sia su canne da light rock fishing, sia su bolognesi da pesca in scogliera.

ENERGIA… SOLARIS!

Okuma Solaris è invece il fratello un po’ più “elegante” dello Scorpio. Il corpo è sempre nero, ma gli inserti metallici sono blu elettrico.

La cosa che colpisce di più di questo mulinello è il prezzo. Sotto i 40 euro. Sì, sotto i 40 euro.

Ha 5 cuscinetti a sfere, bobina in alluminio – in questo caso una sola, non ha quella di ricambio come lo Scorpio – e un corpo in grafite. Elementi che non ti aspetti sempre in un mulinello che non arriva a 40 euro.

Rispetto allo Scorpio, qui la bobina ha dimensioni più grandi. E’ quindi un mulinello da spinning che favorisce maggiormente i lanci lunghi perché le spire escono meno avvolte su loro stesse.

I pro: prezzo imbattibile, stile accattivante, manopola della manovella stilisticamente impeccabile.

I contro: il max drag dichiarato è un po’ altino…

Questo mulinello è perfetto per chi vuole iniziare a pescare con un prodotto di qualità/prezzo elevata, dallo stile impeccabile e che si possa abbinare a diversi tipi di pesca.

Per esempio, se è vero che il Solaris di Okuma nasce come mulinello da spinning, va anche detto che può essere usato per la trota laghetto, la pesca classica con il galleggiante, e volendo anche le versioni più light del feeder, magari su canne come le picker o quelle da pellet waggler.

Si va al mare?

Sì dai, andiamoci. Tutti al mare! Nelle prossime righe parliamo dei modelli di mulinello Okuma creati apposta per la pesca tra le onde. Surfcasting e beach ledgering in particolare.

ROCKAWAY BEACH

Che ti venga in mente il quartiere di New York o la canzone dei The Ramones, il titolo è perfetto per descrivere il mulinello Okuma Rockaway.

Perché è un mulinello… da beach!

Bobina grande ma allungata, linea da big pit con corpo piccolino, peso contenuto (486 grammi senza filo), il Rockaway sta bene su canne con potenza di 100-120 grammi a scendere.

Le linee ricordano un po’ quelle dell’INC-8000 viste nell’articolo dedicato ai mulinelli da carpfishing, ma qui gli inserti blu metallizzato ci proiettano lungo la spiaggia.

Il Rockaway è un mulinello che ci ha stupito per la fluidità e per la precisione del movimento di oscillazione della bobina. I cuscinetti a sfere non sono tanti, solo 4+1 su rulli, ma la sensazione che trasmette è molto buona. Ricordiamoci comunque che abbiamo a che fare con un mulinello abbondantemente sotto i 100 euro.

La taglia 6000 è perfetta per il beach ledgering e per il feeder in mare, mentre la taglia 8000 può essere usata nel surf casting e, come dice Okuma stessa, anche nel bolentino. Si spiega così il particolare della manopola round che, se è perfettamente inutile nel surf casting, nel bolentino-vertical può essere molto utile.

I pro del Rockaway sono senza dubbio la cura dei particolari, il prezzo basso, lo stile e il design che non danno l’idea di un mulinello entry level ma ben più complesso.

I contro sono la mancanza della bobina di scorta – nel surf casting è una tragedia! – e la manovella round, a cui ci si deve abituare, e che non tutti amano.

Se ti stai avvicinando alla pesca dalla spiaggia, mettiti in cuffia i Ramones e sulle canne un Rockaway: spenderai poco, ma avrai con te un bel mulinello dalle onestissime prestazioni!

COL SAFINA LA PESCA S’AFFINA

Siamo arrivati all’ultimo mulinello Okuma: Safina. Un nome che richiama suggestioni d’Oriente. Ma che, nella sostanza, è un potentissimo mulinello da mare.

Max drag da 16 kg, peso di 6 etti senza filo, trattamento anti-corrosione e di asciugatura rapida della bobina dicono subito che lui al mare sta bene ed è lì che lo dobbiamo portare.

Non ci dilunghiamo molto perché non ce n’è bisogno. E’ un mulinello tutta sostanza. Lo stile non è futuristico come per i modelli precedenti, ma per un prezzo al di sotto dei 60 euro, ci può stare eccome.

In mano la sensazione è quella di avere un bel “torello”, potente e robusto, per le nostre sessioni di bolentino, anche di grande profondità.

Volendo, in acqua dolce possiamo virarlo sulla pesca dello storione, vista la sua potenza senza compromessi.

I pro: prezzo, manovella abbondante in grado di darci un’ottima presa.

I contro: estetica un filo “vintage”.

Proprio per tutti

Si conclude qui la nostra panoramica dei mulinelli Okuma appena arrivati a SportIT. Se dovessimo descrivere i mulinelli Okuma con una frase, diremmo “i mulinelli per tutti“.

Perché, davvero, i mulinelli Okuma danno il vantaggio al pescatore di poter acquistare prodotti di buona qualità, con tecnologia aggiornata e grande durata nel tempo, a prezzi davvero competitivi e vantaggiosi. Senza cadere nella copia, nella scarsa cura del design o delle rifiniture.

Sta proprio qui la forza di questi mulinelli: pur costando poco, li prendi in mano e dici “che bei mulinelli!“. Che potrà sembrare un dettaglio di poco conto, ma per il periodo che stiamo vivendo, è molto di più!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelline per esprimere il tuo voto

Valutazione 5 / 5. 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*