Misurare lo stato di forma con il calcolo del VO2max

28 Ottobre 2019  |  Paolo Meneghelli

Oggi, con un cardiofrequenzimetro GPS, si possono scoprire molti dati interessanti che aiutano a migliorare le prestazioni di allenamento. Il VO2max è uno di questi.

Domanda a bruciapelo: quanti di voi sanno cos’è il VO2max, o massimo consumo di ossigeno?

I più “smanettoni” lo sapranno, ma non tutti conoscono questo importante parametro che ci può dare una marca in più durante gli allenamenti.

L’energia necessaria alla contrazione muscolare comporta un consumo di ossigeno proporzionale all’intensità dello sforzo prodotto.

Durante l’esercizio fisico, mentre il consumo di ossigeno degli altri organi resta invariato o addirittura diminuisce, il consumo di ossigeno dei muscoli aumenta.

All’inizio di un lavoro muscolare, il consumo di ossigeno (VO2) aumenta rapidamente fino a raggiungere un valore stabile, definito stato stazionario (VO2s), che si mantiene proporzionale all’intensità del lavoro (condizione aerobica), fino al raggiungimento di un un livello massimo, oltrepassato il quale qualsiasi incremento di intensità di lavoro non è più accompagnato da un incremento di V02s: questo valore è definito massimo consumo di ossigeno (VO2max).

Perchè è importante misurare il VO2max

L’indice VO2max esprime il massimo volume di ossigeno in millilitri, consumato al minuto, per chilogrammo di peso.

Esso definisce la capacità dell’organismo di portare ossigeno dai polmoni alle altre parti del corpo ed è quindi fortemente correlato allo stato di salute di un soggetto ed alle sue capacità sportive, in quanto è il determinante principale della velocità di spostamento in qualsiasi attività locomotoria.

Il calcolo del VO2max è quindi molto importante per capire il proprio livello di forma fisica, identificare corretti obiettivi di allenamento e monitorare i progressi nel tempo.

Polar Fitness Test

Polar ha sviluppato la funzione Fitness Test che calcola il livello di VO2max a riposo in soli 5 minuti, attraverso la combinazione dei dati di frequenza e variabilità cardiaca e dei parametri personali (sesso, età, altezza, peso, e così via…).

Il test può essere effettuato utilizzando una fascia cardio Polar H10 o Polar OH1, associata ad uno sportwatch Polar compatibile o all’app gratuita Polar Beat, oppure mediante la lettura ottica della frequenza cardiaca dal polso (senza necessità di sensori esterni aggiuntivi) con i modelli Polar Ignite, Polar Vantage M, Polar Vantage V.

Come effettuare al meglio il Fitness Test

Per ottenere una misurazione ottimale del VO2max e confrontare i valori nel tempo, è consigliabile:

  • Eseguire il test in un ambiente tranquillo. Non devono esservi rumori che possano distrarre (televisione, radio o telefono), né persone che parlino.
  • Condurre il test sempre allo stesso orario della giornata.
  • Evitare di mangiare o fumare nelle 2-3 ore precedenti il test.
  • Evitare gli sforzi fisici pesanti, le bevande alcoliche o i farmaci stimolanti nel giorno precedente e nel giorno stesso del test.
  • È necessario essere calmi. Sdraiarsi e rilassarsi per 1-3 minuti prima di iniziare il test.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*