Perché iniziare a correre?

25 Giugno 2019  |  Matteo Losa

Lo praticano in tanti, in pochi sanno perché, ma il running è sempre più fenomeno di massa.

È piena estate, fa caldo, alle 5 del mattino i vostri occhi sono già spalancati. Aprite la finestra, guardate fuori, c’è un runner che corre e la domanda vi sorge spontanea: “Perché?”.

Questa domanda vi sorgerà spontanea solo se non avete mai iniziato a correre, perché una volta entrati nel “trip” nessuno potrà più salvarvi.

E non sappiamo nemmeno perché qualcuno dovrebbe salvarvi visto che è una delle cose più belle del mondo.

Noi, nel nostro piccolo, cercheremo di dirvi perché correre fa bene. Nessun consiglio alimentare, nessun “diventerai bello/a e magro/a”, ma solo quelle sensazioni che solo lo sport e la corsa ti sanno dare.

Costa poco (se vuoi)

Sfatiamo un mito: è verissimo che, inizialmente, correre costa poco.

Tutti vi diranno: “bastano un paio di scarpe, un paio di pantaloncini e una maglietta” ed è assolutamente vero, ma non vi fidate troppo.

Quando entrerete nel circolo vizioso inizierete a pensare a 2/3 paia di scarpe running, il GPS, la maglia termica, il pantaloncino a compressione e le calze running rinforzate. Per arrivare alle iscrizioni alle gare (non propriamente economiche).

Ma se vuoi iniziare a fare sport, la corsa è sicuramente quella che costa meno.

Dove vuoi e quando vuoi

Questa è una reale realtà. Puoi correre ovunque, con chiunque, quando meglio credi.

Evitando l’autostrada ovviamente e, a meno di particolari doti, sull’acqua, la corsa è uno sport assolutamente libero da vincoli.

Che voi siate al mare, in montagna o in città, potrete farlo sempre e comunque.

Con chi vuoi

E qui arriva il bello. Correre da soli è fantastico, libera la mente e ti fa ascoltare il tuo corpo.

Ma correre in compagnia è SUPERLATIVO. Per questo motivo sono nate molte community running negli ultimi anni, la nostra RUN WITH US è un esempio lampante con oltre 250 iscritti.

E anche “quando il gioco si fa duro” la compagnia inizia a giocare: Vedi ciò che è accaduto con la nostra 5 alle 5.30 con oltre 250 persone che hanno corso per le vie di Seregno alle 5.30 del mattino.

Fa bene

E qui c’è da aprire un’ampia parentesi. Fa bene, è vero, ma non esagerate.

Non pensate di partire per la prima vostra corsa fissandovi un obiettivo irraggiungibile.

Lavorate per gradi, fissate degli obiettivi passo dopo passo, ma soprattutto ascoltate il vostro corpo.

La prima volta sarete spinti dall’entusiasmo, la mattina dopo sarete spinti giù dal letto da qualcuno perché non riuscirete a muovervi.

Non demordete, la seconda volta sarà più bello e successivamente sarà sempre più divertente, vi sentirete sempre meglio e potrete fissare obiettivi sempre più ambiziosi, ma non bruciate le tappe.

Stanco e ricaricato

Correre stanca, soprattutto quando fa molto caldo, ma terminare il vostro allenamento e mettere la testa sotto una fontanella vi farà provare sensazioni di puro godimento.

Stanchezza, però, non significa spossatezza e quella che sentirete nel vostro corpo sarà una carica che vi accompagnerà per tutta la giornata.

Correre vi farà tornare il sorriso per almeno 3 motivi:

  • Vi sentirete bene fisicamente
  • Conoscerete nuovi amici
  • Aumenterete la fiducia in voi stessi

Per questo motivo non state sul divano, non guardate quel folle che alle 5 del mattino corre fuori dalla vostra finestra, ma soprattutto non domandatevi “perché lo fa?”.

Allacciate le scarpe, scendete in strada e correte al suo fianco. Non capirete perché lo fa, ma lo farete anche voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*