Diadora Day: il nostro test sul campo della nuova collezione Diadora Running

Testare con mano, si sa, è sempre meglio che muoversi per sentito dire. Ecco perchè, con il Diadora Day del 29 settembre, abbiamo dato l’opportunità a molti runners di provare direttamente la nuova gamma di prodotti che la casa veneta propone per l’inverno 2018. Una sgambata piacevole all’interno del Parco della Porada a Seregno, in compagnia di un ospite speciale…

Qualche chilometro in compagnia di un campione come Salvatore Bettiol e, ai piedi, la nuova linea firmata Diadora. Questo è stato solo l’inizio del Diadora Day, in collaborazione con SportIT Seregno. I protagonisti? Quei #RunWithUs che ogni mercoledì e sabato si ritrovano al Parco della Porada per correre insieme, colorando di arancione il polmone verde seregnese.

Una community running sempre più attiva e presente sul territorio, alimentata dalla voglia di condividere insieme quello che per tutti è un momento di evasione dallo stress quotidiano, ma anche un modo per misurarsi con se stessi e con gli amici.

Capofila del gruppo niente meno che Salvatore Bettiol. Un campione che, nel suo palmares, vanta due partecipazioni alle Olimpiadi e un secondo posto alla leggendaria Maratona di New York. E’stato lui a introdurre i runners presenti alle novità che Diadora propone per l’autunno/inverno 2018.

La prova sul campo

Insomma, quale occasione migliore per apprezzare le nuove proposte della casa veneta? I partecipanti, numerosi e ben calati nello spirito dell’iniziativa, si sono mostrati subito entusiasti. Tra chi ha voluto testare qualche modello più veloce, o chi ha preferito concentrarsi su prodotti più adatti ai runners che corrono con un più rilassato verso il cronometro, ogni corridore presente ha potuto valutare quale fosse la soluzione più adatta alle proprie esigenze tra i tre modelli presenti.

Salvatore, oggi Sportmarketing Specialist di Diadora, non ha negato consigli a nessuno, indicando quali fosse la scelta migliore a seconda dei bisogni dei partecipanti. Quindi, scarpe allacciate e via, attraverso il verde del parco, per una sgambata rilassante e ricca di spunti.

I prodotti

Andiamo quindi anche noi a vedere da vicino quali sono stati i modelli protagonisti di questo Diadora Day. Come detto, tre opzioni di scelta per tre tipologie di corsa differenti, ma con un denominatore comune: la tecnologia Blushield.

La prima novità, dedicata ai runners alla ricerca di un prodotto leggero e veloce, è la Mythos Blushield Fly Hip. Un prodotto realizzato con l’innovativa tecnologia Blushield lungo tutta l’area del piede, studiata per garantire la totale adesione del piede ed il perfetto bilanciamento del corpo, grazie all’utilizzo di speciali coni attivi e di una base ergonomica Morpho. Un bel gioiellino che, come detto, farà felice i corridori alla ricerca di performance su brevi e medie distanze, ma in grado anche di non sfigurare su percorsi più lunghi.

Adatta invece a chiunque cerchi la massima ammortizzazione, la Mythos Blushield Elite si è fatta apprezzare da quei corridori che si misurano su distanze più consistenti. Dotata anch’essa di tecnologia Blushield lungo tutto l’area del piede, la scarpa, come ha spiegato Bettiol, ben si presta a un uso da parte di runner più pesanti. L’intersuola a doppia densità è il vero asso nella manica di questo modello, dato che contribuisce a mediare il comportamento asimmetrico dei piedi, salvaguardando le articolazioni.

Infine, last but nost least, la nuova Mythos Blushield Hip 3. Nata per l’allenamento, comprende nel suo bagaglio tecnico particolari iridescenti 3M, per un risultato che soddisferà sia in fase di ammortizzazione che per quanto riguarda le prestazioni.  Un occhio di riguardo per la durata: la scarpa presenta una speciale mescola antiusura Duratech 5000 nella zona del tallone.

 

Conclusioni

Insomma, di carne al fuoco c’è n’è tanta. Un’offerta variegata, pensata per diversi tipi di particante e accessibile a tutte le tasche. Anche per quest’inverno, come ha concluso Bettiol all’interno dello store SportIT, la tecnologia Blushield farà compagnia a tutti coloro che sfideranno pioggia e vento per l’allenamento giornaliero.

mm

Giornalista. Sportivo. Non sempre in questo ordine. Se dovessi elencare tutti gli sport che ho praticato potrei tediarvi per ore, ma non è questo il mio intento. Difficilmente mi troverete in una piscina, tra tutti gli sport, quello che amo di meno è il nuoto (bello da vedere, ma lo lascio ad altri). Corro, cercando sempre un po’ di compagnia e un ritmo che mi faccia sentir bene. Scio, fermandomi di tanto in tanto per un “bombardino” e una “polenta e funghi”. Mi piace camminare in montagna, il calcio, la pallavolo, il basket e il tennis. Sono lo “sportivo medio” italiano: eccellente nello “sport da tavola”, ma sempre pronto per indossare le mie scarpe da corsa e uscire a macinare chilometri. Da qualche anno sono il responsabile dell’ufficio stampa di SportIT. Questo mi consente di unire la passione per lo sport al mio lavoro. Per qualsiasi informazione mi trovate all’indirizzo press@sportit.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*