10 curiosità su Dynamite Baits

12 Agosto 2019  |  Paolo Meneghelli

Quanti chili di boilies produce Dynamite Baits in un anno? Quali sono i gusti preferiti dai carpisti europei? Qual è l’ingrediente più costoso? Da alcune domande curiose di alcuni carpisti ecco che nasce questo articolo del blog: vi rispondiamo… direttamente da Nottingham!

Chi ci segue sui social network sa che noi del team di SportIT.com siamo appena rientrati da un viaggio a Nottingham nella sede di Dynamite Baits, e siamo stati il primo negozio italiano a farlo.

Sul viaggio, cioè su come siamo arrivati là e come siamo ripartiti, si potrebbe scrivere un libro. E non è questa la parte interessante: ciò che più ci ha entusiasmato è stato entrare in una mitica azienda UK, una delle più “storiche” per quanto riguarda la produzione di boilies e di esche da carp fishing e match fishing, e fare 10mila domande su come, quando e perché vengono prodotte certe esche e certi attrattori.

Questo articolo nasce appunto dalle semplici domande fatte come carpisti curiosi: ne abbiamo selezionate dieci, chissà che un giorno non pubblicheremo un altro articolo con le altre 100!

Una piccola parte dello showroom allestito presso la sede di Dynamite Baits, a Nottingham.

Le 10 curiosità “dinamitarde”

Avviso ai naviganti: non c’è un ordine logico nelle domande. Perché non c’è stato quando le abbiamo fatte – emozione troppo forte! – quindi seguono semplicemente il taccuino degli appunti.

Curiosità 1 – Qual è il gusto preferito dai carpisti, quindi più venduto, all’interno della linea Dynamite?

Avevamo pochi dubbi su questa domanda, e ne abbiamo avuto la conferma: la linea di esche più vendute in assoluto è la The Source. The Source è molto probabilmente l’aromatizzazione più famosa di Dynamite Baits, con quel gusto speziato che tanto piace a chi cerca un’esca all round. Curioso chi c’è al secondo posto: Monster Tiger Nut. Che, ignoranza nostra, non sapevamo fosse una delle aromatizzazioni più “antiche” del marchio inglese… Ah, una cosa: in Italia si stravolge tutto, e sul gradino più alto del podio c’è la linea Robin Red.

Curiosità 2 – Quali sono le pop-up di Dynamite che hanno più successo?

Sono due: Mulberry Florentine e Pineapple & Banana. Staccano tutte le altre di chilometri. Le Mulberry Fluro Pop-Up di Dynamite sono inconfondibili per il loro colore viola fluorescente e l’aromatizzazione “storica”, che pianta le radici agli albori della tecnica. Le Pineapple & Banana Fluro Pop-Ups, invece, hanno dalla loro la velocità di entrata in azione. Forse, c’entra anche il loro particolare colore giallo fluo che è per certi versi inimitabile. Però, quell’aroma, mmm

Inconfondibili: con il loro rosa fluo, le pop-up Mulberry Florentine sono le hookbait più vendute in tutto il mondo da Dynamite Baits, insieme con le Pineapple & Banana.

Curiosità 3 – Qual è il prodotto Dynamite Baits più venduto in assoluto?

Per dare un’idea delle dimensioni, prendete un bancale Epal, e cominciate a disporvi sopra dei sacchetti Dynamite da 1 chilo. Continuate, continuate, continuate, fino a quando arrivate a una altezza di 250 metri. Questa è la quantità di groundbait e stick mix al gusto Betaine Green venduto in un anno da Dynamite in tutto il mondo. Impressionante, vero? Betaine Green è la linea che, storicamente, Dynamite ha venduto di più nella sua storia. Ed è un prodotto che, per direttiva aziendale, non può e non deve mai mancare in magazzino.

Curiosità 4 – E qual è il più costoso?

GLM. Green Lipped Mussel. Cozza verde d’acqua dolce. Costa come una sneakers dei migliori marchi, ma… al chilo. Il GLM è un ingrediente che deve essere sempre freschissimo per rendere al massimo all’interno di boilies e stick mix. Ma averlo fresco costa tantissimo. Però, la resa giustifica la spesa!

Nelle boilies Dynamite vengono usati ingredienti di alto livello. Il più costoso in assoluto è il Green Lipped Mussel. Qui, vediamo anche l’original Robin Red della Haith’s.

Curiosità 5 – Quanti sono i tester di Dynamite Baits?

Dynamite Baits è sicuramente uno dei marchi con più testimonial in tutta Europa, se parliamo sia di carp fishing sia di feeder, e l’avere tanti personaggi è un trend che riguarda un po’ tutte le aziende che producono esche in UK. Tuttavia, gli “sviluppatori”, sono pochi. 8, massimo 9. E sono persone in cui Dynamite nutre estrema fiducia.

Pescano la notte e la mattina vanno al lavoro: in Dynamite Baits abbiamo visto solo pescatori appassionati.

Curiosità 6 – Quante persone lavorano in Dynamite Baits?

Le persone sono 50, e l’80% sono pescatori, carpisti o appassionati di match e feeder. E l’essere pescatori appassionati è un elemento molto importante qui. Particolare non da poco: quando siamo arrivati in azienda abbiamo subito visto nel parcheggio 2 macchine, appoggiate alle quali c’erano, ad asciugare, waders, guadini, sacche di pesatura e materassini. Cose di dipendenti che la mattina presto sono andati a pescare e poi sono venuti in azienda. La passione che c’è alla base del lavoro è la “benzina” su cui Dynamite Baits basa l’efficienza del proprio personale. Nessuna concessione su orari e ferie: semplicemente, però, Dynamite fa di tutto affinché il proprio personale possa vivere pienamente la passione che è alla base del suo lavoro.

La linea produttiva delle boilies è totalmente automatizzata. Solo così si possono produrre grandi quantitativi freschi. I negozi inglesi ordinano il lunedì, per il venerdì hanno le boilies fresche in consegna…

Curiosità 7 – Quanti chili di boilies produce Dynamite Baits in un anno?

Qui entriamo nell’ambito dei segreti aziendali, ma un dato possiamo darvelo. La sola linea produttiva di boilies affondanti da 15 e 20 mm produce, ogni anno, poco più di 1400 tonnellate di esche. Millequattrocento. Poi ci sono le boilies da 8 e 10 mm, i pellet, le pop-up, gli stick mix… e tutto il resto.

Non ci credi finché non lo vedi: le quantità di boilies prodotte da Dynamite Baits sono impressionanti.

Curiosità 8 – Perché si vendono così tante lattine di granaglie Dynamite Baits?

Questa è una curiosità più “commerciale”, da addetti ai lavori, che però si è rivelata molto interessante anche per i pescatori una volta ricevuta la risposta. Dynamite Baits cuoce le granaglie direttamente nelle confezioni, e questo permette di non utilizzare  conservante. In effetti, se apriamo un barattolo di tiger nuts Dynamite Baits e quello di un qualsiasi altro marchio, anche olfattivamente è immediatamente riconoscibile. E in pesca… per quello parlano le vendite: le lattine di canapa Hempseed Dynamite Baits sono un best seller di SportIT, e adesso abbiamo capito perché!

Curiosità 9 – Qual è il prodotto più inossidabile di Dynamite?

Il prodotto più evergreen e intramontabile di Dynamite sono i Liquidi XL. L’azienda di Nottingham non può toglierli dalla produzione, semplicemente perché sono ancora richiestissimi e usatissimi sia dai carpisti sia dai match&feeder anglers.

Le granaglie di Dynamite vengono cotte direttamente nel barattolo. Questo permette di non utilizzare il conservante.

Curiosità 10 – Qual è la pallina più veloce di Dynamite?

Non ci crederete mai, ma la The Crave in versione Pink Fluro Pop-Up. Diciamocela tutta: The Crave è forse il gusto più sottovolatutato di Dynamite ma, per chi scrive, questo è un grosso errore: le boilies The Crave, così come i relativi liquidi, sono molto probabilmente tra gli ingredienti più veloci che abbia mai usato. E ricevere conferma parlando con i tecnici Dynamite della veridicità delle mie idee mi ha reso decisamente felice. The Crave in versione rosa Fluro (che però è un rosa slavato, non fluo) è una delle “armi” che i “dinamitardi” utilizzano, soprattutto quando devono fare pescate in single hookbait, su pesci che saltano, o in caccia su pesce in alimentazione. Il potere della Crave è dato dalla doppia anima aromatica. Questa pallina infatta un’aroma in alcol che si diffonde molto velocemente e prepotentemente in acqua, ed è seguita, poi, da un aroma in glicerolo che è più “statico”, esce più lentamente dalla pallina e fornisce un’attrazione più lunga nel tempo. Ma c’è anche un trucchetto: è fondamentale bagnare le boilies con la boccetta in dotazione in ogni barattolo; un aromatizzatore che funge da dolcificante, arrotonda il gusto della pallina e ne accelera ulteriormente l’entrata in pesca.

Il segreto di Dynamite Baits è tutto in questa foto: un senso di gruppo forte, basato sulla passione.

Alla prossima puntata

Di Dynamite torneremo a parlare sicuramente molto presto. In un solo giorno di visita abbiamo raccolto tanto materiale audio, video e informativo da condividere con tutti voi pescatori.

Restate sintonizzati sul blog di SportIT, sui nostri canali social (Instagram @sportitfishing, Facebook pagina SportITFishing) e sul canale YouTube: ne vedrete delle belle!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*