fbpx

#faccedarunning – Matteo, il “doc” della Run With Us

“Teo” è uno dei più preparati corridori della Run With Us: studia da sempre lo sport, e dopo oltre 10 anni di arti marziali si dedica oggi alla corsa, che vive come uno stile di vita. In attesa di vederlo impegnato nel triathlon, ecco la sua intervista per il nostro appuntamento #faccedarunning”.

Questa settimana ospitiamo, sulle pagine del nostro blog, Matteo, uno dei cuori pulsanti di Run With Us.

Anna può contare su di lui per aiutare il gruppo di corridori Avanzati che vuole migliorare con consigli mirati e un costante stimolo a fare sempre un gradino in più.

Pacato, sempre disponibile, Matteo studia da imprenditore ma è un “doc” nella corsa. E’ un piacere sentirlo parlare di sport, che ama in tutte le sue forme grazie anche alla sua formazione universitaria.

Quindi, bando alle ciance, e diamo la parola a Matteo!

Nome? Matteo.

Soprannome? “Colza” o più semplicemente “Teo”.

Perché ti chiamano così? Mi pare ovvio ?

Cosa fai nella vita? Usando una metafora sportiva, mi alleno a diventare un buon imprenditore, imparando dai più esperti

Il tuo miglior pregio? La disponibilità.

Il tuo peggio difetto? A volte son troppo severo con me stesso e mai contento.

Perché hai cominciato a correre? Dopo 10 anni di arti marziali non riuscivo più a rispettare rigidi orari di allenamenti in paestra causa studio e lavoro. Ho quindi cominciato a correre nel “tempo libero”. Mi gestivo in base agli impegni gli allenamenti in pausa pranzo, mattina o sera.

Come hai conosciuto la Run With Us? Andrea Colzani di SportIT mi ha fatto conoscere questo fantastico gruppo.

Quale è stata la tua prima corsa agonistica? Come ti sentivi prima di partire? Se non ricordo male la Stralugano 2011. 10 chilometri. Sicuramente agitato, dubbioso su quali sarebbero state le sensazioni in gara e su come le avrei gestite, voglioso di fare una bella performance.

Quale è stata l’ultima gara che hai fatto? La Maratona di Firenze del 2019.

La gara più bella che hai fatto? La Maratona di Firenze. Corsa 7 volte, non stanca mai per bellezza, fascino della città, pubblico… è unica!

La gara da dimenticare? In realtà sono due: Maratona di milano del 2015 dove sono stato male per il gran caldo inaspettato e la Maratona di Padova del 2019 dove, invece, a causa del freddo e della pioggia gelida incessante, sono arrivato al traguardo con le dita delle mani blu… In entrambe le occasioni ho capito che non bisogna mollare, mai.

La gara che sogni di fare e che non hai ancora fatto? La Maratona di Londra. Inoltre, dato il recente interesse per il triathlon, sono iscritto alla tappa di mezzo ironman di Cervia (in realtà settembre 2020, poi posticipata per Covid). Spero di poterla disputare, come sfida personale.

La musica con cui corri? Correvo con la musica i primi tempi, poi ho capito che mi distrae e mi impedisce di “sentirmi”. Non sento il ritmo del repiro e dei passi. Preferisco quindi correre senza musica. Se sono in compagnia, chiacchiero, se sono solo, penso.

Il posto più bello in cui hai corso? Firenze se penso ad una città. Central Park, se penso ad un ambiente molto runner friendly, e Islanda (durante il viaggio di nozze), se penso alla natura incontaminata. Ho inoltre un ricordo particolare legato alle spiagge del Messico (il mio primo anno di corsa), la mattina, col mare calmo e i pellicani che volavano a pelo d’acqua.

La stagione preferita per correre? E perché? Dico autunno! Il gran caldo estivo è oramai un ricordo, ma non fa ancora troppo freddo. Amo anche la primavera ma con i pollini e i pioppi non vado molto d’accordo…

Il momento della giornata in cui preferisci correre? Rendo di più la sera dopo il lavoro. Mi auta a sfogare lo stress e le tensioni, sono pieno di energia e mi alleno sempre bene. La mattina ha comunque tutto il suo fascino, ma alle volte è dura alzarsi dal letto ?

La tua scarpa preferita? Attualmente corro con Brooks Hyperion Tempo: molto leggera, comodissima, tecnologicamente avanzata. La consiglio.

Correre o dormire? Correre.

Correre o mangiare? Correre, a patto che non si tratti di una cena a base di carne alla griglia…

Correre a piedi o correre in macchina? A piedi, amo guidare ma non sono uno che corre.

Hai qualche altra passione oltre alla corsa? Parlando di sport, dico nuoto. Mi piace e mi rilassa molto. Parlando di altre attività, mi piacciono i puzzle di grandi dimensioni e leggo e approfondisco la Divina Commedia.

La tua serie tv preferita?
“Il Trono di Spade” è bellissima, entusiasmante anche “Breaking bad”. Al terzo posto metto “Le regole del delitto perfetto”.

Il tuo film preferito? “The Man of Honor”.

Corro sempre per… Rilassarmi, sfogarmi, pensare e stare in forma.

Cosa ti fa più paura? L’irreversibilità delle cose e delle azioni.

Se fossi un animale, quale animale saresti? Un camaleonte.

Il tuo cibo preferito? Carne. Rossa…

Cosa vorresti fare “da grande”? Dirigere un’azienda di successo.

Qual è il segreto per migliorare nella corsa? Avere un piano di allenamento vario e strutturato (fatto da corse lente, ripetute, cambi di ritmo, allenamenti “studiati”) e correre ancora 100 metri quando la tua testa ti dice “non ce la faccio più”.

Perché un runner più o meno esperto dovrebbe partecipare alla Run With Us? Il podismo (a vari livelli) sta vivendo i suoi anni d’oro; la corsa è alla portata di tutti, ognuno può correre quanto, dove, come e quando vuole. Sicuramente una community funge da stimolo e da scintilla per tutti i partecipanti. Si condivide una passione, ci si allena insieme, ci si confronta, ci si “contamina”, si cresce. Specialmente per i neofiti o per i meno esperti, è un valido contenitore di competenze, segreti, malizie e aiuta ad abituarsi ad uno stile di vita diverso dal solito.

Se vuoi correre con Matteo, Anna e tutti gli altri Run With Us Leader, ti aspettiamo a Cesano Maderno il martedì o a Seregno il giovedì.

Scoprirai quanto è bello correre in gruppo, e soprattutto quanto è stimolante: stando bene insieme con persone che condividono la nostra stessa passione, si migliora quasi senza rendersene conto.

E lo sa bene Matteo, che è pronto a darti tutti i consigli di cui hai bisogno grazie alla sua grande esperienza e ai suoi studi universitari specificamente legati allo sport.

Quindi, non ti resta che indossare le scarpe, una maglietta leggera e venire a trovarci: Run With Us ti aspetta!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelline per esprimere il tuo voto

Valutazione 5 / 5. 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*